Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni smartphone a partire dal 2023

Whatsapp Chatting Outdoor 20180808
Whatsapp chatting outdoor 20180808

Secondo un comunicato pubblicato sul sito ufficiale di Whatsapp, l’app non sarà più supportata su alcuni dispositivi che utilizzano sistemi operativi obsoleti o non più supportati dalle aziende produttrici. Questi sistemi operativi includono:

  • Android 2.3.7 e versioni precedenti
  • iOS 8 e versioni precedenti
  • Windows Phone 8.0 e versioni precedenti

Whatsapp consiglia agli utenti di questi dispositivi di effettuare un aggiornamento del sistema operativo o di acquistare un nuovo dispositivo per continuare a utilizzare l’app. L’azienda ha anche sottolineato che questa decisione è stata presa per garantire una migliore esperienza di utilizzo e per poter continuare a fornire nuove funzionalità e miglioramenti all’app.

A partire dal 2023, l’app di chat Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni smartphone che utilizzano sistemi operativi obsoleti o non più supportati dalle aziende produttrici. Tra questi sistemi operativi vi sono Android 2.3.7 e versioni precedenti, iOS 8 e versioni precedenti, e Windows Phone 8.0 e versioni precedenti. Whatsapp consiglia agli utenti di questi dispositivi di effettuare un aggiornamento del sistema operativo o di acquistare un nuovo dispositivo per continuare a utilizzare l’app. Questa decisione è stata presa per garantire una migliore esperienza di utilizzo e per poter continuare a fornire nuove funzionalità e miglioramenti all’app.

L’app di chat Whatsapp è una delle più popolari al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili. È disponibile su quasi tutti i dispositivi mobili, inclusi smartphone, tablet e PC, ed è utilizzata per scambiare messaggi di testo, immagini, video e altro ancora.

Tuttavia, per poter continuare a fornire un’esperienza di alta qualità agli utenti e per sfruttare al meglio le nuove tecnologie e funzionalità, a volte è necessario interrompere il supporto per i sistemi operativi più vecchi. Questo significa che gli utenti che utilizzano questi sistemi operativi non potranno più utilizzare Whatsapp a partire dal 2023.

Whatsapp ha pubblicato una lista di dispositivi che saranno interessati dall’interruzione del supporto sulla sua pagina di supporto. Gli utenti possono verificare se il loro dispositivo è incluso in questa lista e, se necessario, effettuare un aggiornamento del sistema operativo o acquistare un nuovo dispositivo per continuare a utilizzare Whatsapp.

Inoltre, Whatsapp ha sottolineato che questa decisione non influirà sull’utilizzo di altre app di chat o sulla capacità di inviare e ricevere messaggi di testo o chiamate telefoniche sui dispositivi interessati. Gli utenti potranno continuare a utilizzare queste funzionalità anche se non potranno più utilizzare Whatsapp.

Come accennato in precedenza, Whatsapp è una delle app di chat più popolari al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili. È anche una delle app di chat più sicure, in quanto utilizza la crittografia end-to-end per proteggere le comunicazioni degli utenti.

Oltre ai messaggi di testo, Whatsapp permette agli utenti di scambiare immagini, video, audio e documenti. Inoltre, offre funzionalità come chat di gruppo, messaggi vocali, chiamate vocali e videochiamate.

Whatsapp è stata acquisita da Facebook nel 2014 ed è ora una delle app più utilizzate di Facebook. Nonostante ciò, Whatsapp ha mantenuto la sua indipendenza e ha continuato a fornire un’esperienza di chat sicura e privata agli utenti di tutto il mondo.

In conclusione, a partire dal 2023, l’app di chat Whatsapp smetterà di funzionare su alcuni smartphone che utilizzano sistemi operativi obsoleti o non più supportati dalle aziende produttrici. Gli utenti di questi dispositivi devono effettuare un aggiornamento del sistema operativo o acquistare un nuovo dispositivo per continuare a utilizzare l’app. Tuttavia, questa decisione non influirà sull’utilizzo di altre app di chat o sulla capacità di inviare e ricevere messaggi di testo o chiamate telefoniche sui dispositivi interessati.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *