TIM: Ancora pochi giorni per la promo 100 Giga al mese fino al 5 Novembre

TIM_FB

L’operatore telefonico italiano di cui è Ceo Luigi Gubitosi ha lanciato una super promozione per pochissimi giorni: da oggi 3 Novembre fino al 5 sarà possibile ricevere 100 GB mensili per 3 mesi contestualmente all’attivazione del servizio TIM Ricarica Automatica sull’applicazione, sito web o in negozio.

I 100 GB sono dedicati a tutti i clienti che hanno attiva un piano dati a pagamento. Ma non possono usufruirne tutti quelli che hanno TIM Young o TIM Advance. I giga verranno erogati entro 72 ore dal momento in cui è stata attivata l’offerta e decadranno anticipatamente qualora il cliente disattivi la Ricarica Automatica o l’offerta a pagamento.

Ad alcuni clienti selezionatissimi TIM invierà un messaggio sms o una notifica sull’applicazione My TIM per informarmi della promozione in corso, nel quale verrà indicato come accedere all’offerta. Per gli altri invece basterà semplicemente sottoscrivere il servizio di Ricarica Automatica.

Come funziona la Ricarica Automatica di TIM

Questa non è la prima volta che l’operatore telefonico italiano promuove il servizio di Ricarica Automatica attraverso i bonus dei gigabyte in regalo. L’ultima in ordine temporale è stata a Settembre. Ma vediamo come funziona questo servizio.

Il servizio permette di ricaricare su carta di credito, carta conto prepagata o conto corrente la propria sim TIM, esattamente come accade per il servizio analogo di altri operatori, come Vodafone. Cosa succede? Anziché dover rinnovare la promozione mensile attiva sul cellulare ricaricandolo, la ricarica automatica preleverà direttamente dal conto. Ma è possibile farlo esclusivamente se la promozione supera i 2 euro mensili.

Una volta effettuato il prelievo, l’operatore invierà una notifica via sms di avvenuto accredito. Per chi volesse andare a visualizzare quante volte è stato effettuato il pagamento basterà andare sullo storico ricariche nell’applicazione di TIM.

Un’altra modalità per usufruire al servizio è quella della ricarica automatica su base soglia. Come funziona? Quando il credito residuo è inferiore ai 3 euro, l’operatore effettua una ricarica automatica di 5 euro. Per evitare prelievi automatici troppo frequenti, TIM ha posto la soglia di 15 euro. La ricarica automatica non verrà effettuata per più di 15 euro mensili totali.

Qualora si dovessero rinnovare nello stesso giorno più offerte tariffarie, la Ricarica Automatica di TIM preleverà l’importo della somma delle offerte attive.

TIM dice addio al 3G

Tim ha ufficializzato il suo addio al 3G. A partire da Aprile 2022 l’operatore telefonico italiano spegnerà progressivamente le reti 3G per potenziare quelle 4G e 5G in modo da investire in tecnologie migliori e più performanti. In questo modo i clienti avranno la possibilità di avere “un’esperienza d’uso più immersiva” secondo l’operatore telefonico che ha diffuso il comunicato stampa sullo spegnimento delle reti 3G.

Cosa succederà ora?

Per tutti i clienti che hanno uno smartphone con tecnologia 3G o 4G di prima generazione in cui il servizio Voce non è supportata e sim inferiore a 128k di capacità, l’operatore telefonico fornirà tutte le informazioni necessarie per la conversione con un sms o contattandoli telefonicamente.

In sostanza, potranno sfruttare la rete 2G, ma la navigazione sarà rallentata, sms e chiamate saranno operativi come sempre.

Tramite il servizio VoLTE (voce su rete 4G o 5G) sarà possibile verificare se il proprio terminale è compatibile con il servizio. Tutti quei dispositivi che supportano anche la voce su 4G e 5G, il servizio sarà garantito automaticamente, senza bisogno di alcun tipo di modifica o verifica.

Sui dispositivi 3G o 4G in cui non è possibile avere il servizio Voce su rete 4G le offerte e le promozioni saranno comunque fruibili senza alcun tipo di variazione.

Invece, tutti quelli che possiedono una sim con capacità inferiore a 128k per cui non sarà più possibile utilizzare i servizi di rete mobile, devono recarsi quanto prima in un centro TIM e pagheranno 15 euro per la sostituzione della sim.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *