Rivoluzione iOS 17.4 nell'UE, store di terze parti e nuove politiche di pagamento

Iphone 410324 1920

Apple ha ufficialmente annunciato una serie di cambiamenti nelle regole per gli sviluppatori di software nell'Unione Europea, in conformità con il Digital Markets Act (DMA) che entrerà in vigore a marzo. La modifica principale è che l'azienda consentirà l'uso di store di terze parti in iOS 17.4, previsto per il rilascio a marzo.

Gli utenti dell'UE potranno scaricare store di terze parti dal sito web di questa piattaforma. Per installare tali app su iPhone, i marketplaces dovranno ottenere l'approvazione da parte di Apple. L'installazione di tali app richiederà il consenso esplicito dell'utente per scaricare app sul dispositivo. Tuttavia, una volta installato il marketplace, sarà possibile scaricare qualsiasi app, comprese quelle che violano le regole dell'App Store. Addirittura, uno store di terze parti potrebbe diventare la fonte predefinita per l'installazione di app.

Struttura dei pagamenti e commissioni

I developer potranno scegliere se utilizzare i servizi di pagamento di Apple e gli acquisti in-app o integrare un sistema di pagamento di terze parti senza dover pagare commissioni aggiuntive. Se lo sviluppatore desidera aderire al sistema di pagamento Apple esistente, dovrà versare una commissione aggiuntiva del 3%.

Apple continuerà a monitorare attentamente il processo di distribuzione delle app. Tutte le applicazioni devono essere "approvate" da Apple, e la distribuzione attraverso marketplaces di terze parti sarà comunque gestita da sistemi Apple. I developer saranno autorizzati a distribuire solo una versione della loro app su diversi store, e dovranno comunque rispettare alcuni requisiti fondamentali della piattaforma, inclusa la scansione per la presenza di malware.

Apertura alle app di terze parti e nuove regole di distribuzione

Ogni sviluppatore che desidera creare un mercato alternativo per le app dovrà fornire prove della capacità di garantire supporto finanziario per gli sviluppatori e i clienti:

"Per creare risorse finanziarie adeguate a garantire supporto per sviluppatori e clienti, i marketplace devono fornire ad Apple un credito garantito da un'istituzione finanziaria con rating A (o equivalente S&P, Fitch o Moody’s) di €1.000.000 prima di ottenere l'approvazione. Questo credito dovrà essere automaticamente rinnovato ogni anno."

Espansione delle opzioni di pagamento e nuove politiche

In futuro, gli sviluppatori potranno addirittura evitare di pagare commissioni ad Apple nell'UE, a seconda del modo in cui decidono di distribuire le proprie app. Apple sta apportando modifiche alla struttura dei pagamenti sia nell'App Store che per le app provenienti da fonti esterne. Gli sviluppatori potranno beneficiare di queste nuove condizioni commerciali o continuare a seguire il modello di distribuzione attraverso l'App Store.

I produttori che optano per un sistema di pagamento alternativo nell'App Store pagheranno una commissione del 17%, anziché del 30%. Questa tariffa diminuirà al 10% per qualsiasi app rientri nella riduzione di Apple per "piccole imprese". Una commissione aggiuntiva del 3% sarà applicata agli sviluppatori che scelgono il sistema di elaborazione dei pagamenti di Apple.

L'azienda introdurrà anche un nuovo tipo di commissione per le app estremamente popolari. La nuova tariffa per la tecnologia di distribuzione di base sarà di €0,5 per ogni installazione annuale dell'app, ma questa tariffa sarà applicata solo dopo un milione di installazioni annuali nell'UE.

Apertura ai browser alternativi e servizi di streaming globali

Apple permetterà ora l'uso di browser alternativi non basati su WebKit sui propri dispositivi. Gli utenti avranno la possibilità di scegliere browser alternativi da installare quando apriranno Safari su iOS 17.4.

Nell'App Store saranno consentiti i servizi di giochi in streaming in tutto il mondo, una politica precedentemente praticamente vietata da Apple.

Come annunciato la scorsa settimana dalla Commissione europea, Apple si appresta a consentire ai developer nella zona economica europea di offrire pagamenti NFC nelle loro app.

Questi cambiamenti sono già disponibili nella versione beta di iOS 17.4 per gli sviluppatori. Apple sottolinea che non implementerà cambiamenti radicali su altri mercati al di fuori dell'UE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *