Come bloccare chiamate anonime in entrata

bloccare-chiamate-anonimi
Condividi

Sono molti gli utenti che lamentano il fastidio di ricevere continuamente chiamate anonime o da numeri privati sul proprio numero di rete mobile; in alcuni casi, la soluzione più semplice sembra essere quella di cambiare direttamente SIM e, quindi, utenza telefonica.
Naturalmente, questo non è sempre possibile, soprattutto per chi usa molto il cellulare per lavoro.
Cosa fare in questi casi? Fortunatamente, esistono vari sistemi per mettere fine a questo fastidio, sia per chi usa uno smartphone con sistema operativo Android sia per chi si affida alla Apple.

Chiamate anonime su smartphone Android : come bloccarle

Tra i tanti modelli di smartphone Android in circolazione, ne esistono alcuni che hanno una funzionalità integrata che consente il blocco delle chiamate anonime in entrata.

Per prima cosa, è necessario cliccare sull’icona del telefono (quella che conduce direttamente al tastierino numerico di composizione, per intenderci) e cliccare sui 3 puntini solitamente posizionati in alto a destra. Comparirà un menù di voci dalle quale sarà necessario selezionare quella relativa a “Filtro molestie”.

A questo punto, è necessario “tappare” sull’icona delle impostazioni rappresentata dal simbolo dell’ingranaggio. Nella schermata che si aprirà, sarà possibile selezionare la voce “Regole di intercettazione “ e impostare la levetta in modo che possa bloccare i numeri sconosciuti e/o nascosti.
Naturalmente, da questa schermata, è anche possibile creare una sorta di “blacklist” dove inserire tutti quei numeri (ad esempio, quelli pubblicitari) che spesso e volentieri disturbano l’utente durante la sua giornata lavorativa, in modo da non ricevere più chiamate da essi.

Una volta terminato il procedimento, l’utente non riceverà più alcun fastidio in caso di ricezione di una chiamata anonima; tutto ciò che comparirà sarà un avviso nel centro delle notifiche.

Per i dispositivi Android che non dispongono di una funzionalità integrata per il blocco delle chiamata anonime in entrata, è necessario scaricare una apposita applicazione dallo Store di Google; ne esistono parecchie e tutte con funzionalità piuttosto intuitive che saranno in grado di eliminare il problema delle fastidiosissime chiamate da sconosciuti e anonimi.

Chiamate anonime su Iphone : come bloccarle

Se da un lato i dispositivi Android presentano più problematiche perché le varie case produttrici scelgono politiche diverse sulle impostazioni native per il blocco delle chiamate anonime, sui dispositivi Apple la soluzione è decisamente più semplice; il sistema operativo iOS, infatti, prevede di poter attuare la procedura di blocco delle chiamate in entrata indesiderate direttamente dalla funzionalità “Non disturbare”.

Naturalmente, tale funzionalità ha un “prezzo”, nel senso che, se viene attivata, non saranno bloccate solo le chiamate in entrata da utenze anonime o da numeri indesiderati, ma anche tutte le altre utenze e le altre notifiche, compresi SMS e conversazioni FaceTime.

Per ovviare a questo inconveniente, esiste un’altra soluzione, più performante di quella appena descritta.

Per prima cosa, è necessario aprire le impostazioni dell’Iphone facendo tap sull’icona con il simbolo dell’ingranaggio presente in Home. Dopodiché, è necessario selezionare la voce “Non disturbare” e attivare la relativa funzione scegliendo di spostare la levetta da OFF a ON.

A questo punto, per evitare che vengano bloccate indiscriminatamente tutte le chiamate in entrata (anche quelle non anonime e non fastidiose), è necessario fare “tap” sulla voce “Consenti chiamate da” selezionando successivamente l’opzione “Tutti i contatti”.
Questo semplice accorgimento, consente agli utenti “conosciuti” di poter chiamare tranquillamente il nostro numero di telefono senza incorrere in alcun tipo di blocco; saranno, dunque, solo le chiamate da sconosciuti e quelle da numeri anonimi ad essere “cassate”.

Per capire se la modalità chiamata “Non disturbare” è attiva o meno sul dispositivo, è sufficiente vedere se compare un’icona con il simbolo della mezza luna in alto a destra.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *